CORONAVIRUS

Coronavirus, la Sardegna ha un piano per l'estate. Solinas: «Per venire in vacanza servirà un passaporto sanitario»

Martedì 28 Aprile 2020
9
Coronavirus, la Sardegna ha un piano per l'estate. Il presidente Solinas: «Per venire in vacanza servirà un passaporto sanitario»

Meta di vacanze classica, isola tra le più belle del mondo, adesso la Sardegna sente la necessità di «ripartire e tornare alla vita normale con estrema prudenza e con quella maturità e accortezza che i Sardi hanno saputo dimostrare nel periodo più difficile dell'emergenza, consentendo alla nostra Regione di contenere la diffusione del virus entro valori tra i più bassi in Italia, lo 0,07% della popolazione. Questo è il momento in cui devono ripartire i nostri settori produttivi e anche la normale vita dei cittadini», assicura il Presidente della Regione, Christian Solinas.  «L'uscita dall'emergenza non sarà così rapida, ma scommettiamo sulla nostra capacità di risollevarci». Sulla ripresa delle attività del settore turistico, Solinas ha confermato quanto anticipato nei giorni scorsi: permarrà ancora per qualche settimana il blocco degli arrivi per consentire di realizzare nei posti e aeroporti sardi quelle «porte di
accesso
» che ci garantiranno un protocollo sicuro.

Coronavirus, il virologo: «Quest'estate meglio la montagna: il mare ha più rischi»

Coronavirus, Franco Locatelli, Css: «Dovremo inventarci un modo nuovo di vivere il mare»

Il sistema da noi predisposto, ha chiarito il presidente, e che chiederemo al Governo di ratificare, prevede che chi vuole arrivare in Sardegna presenti, insieme ai documenti di identità, un certificato emesso nei 7 giorni precedenti la partenza che attesti l'esito negativo di un tampone molecolare. Una volta sbarcati in Sardegna, i turisti saranno sottoposti ad un nuovo rapido esame e dovranno scaricare l'app che consentirà di tracciare spostamenti e contatti per rendere rapido un eventuale isolamento, evitando di chiudere strutture ricettive. Partiremo con i voli di aviazione generale, ha detto Solinas, e «proseguiremo con questo sistema per tutto il mese di maggio nella prospettiva di allargare ulteriormente le maglie da giugno». Ulteriori delucidazioni sono state fornite dal Presidente sul pacchetto di provvedimenti economici per le imprese, che nei prossimi giorni la Giunta porterà all'esame del Consiglio Regionale. La Giunta oggi dovrebbe approvare l'accordo con la Banca Europea degli Investimenti grazie al quale «potremo restituire liquidità al sistema economico e produttivo, con l'adozione del rapporto pari passo con le banche, che ci consentirà di erogare 200 milioni alle imprese con un preammortamento di 24 mesi e un ammortamento di 15 anni a interessi zero fino 800 mila euro, senza valutazione di merito bancario»
 

Ultimo aggiornamento: 13:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA