CORONAVIRUS

Coronavirus in Lombardia, in calo crescita a Milano, Bergamo e Brescia

Giovedì 2 Aprile 2020
Coronavirus in Lombardia, in calo crescita a Milano, Bergamo e Brescia

Migliora la situazione legata al coronavirus in Lombardia. Sono 11.762 i ricoverati in Lombardia non in terapia intensiva per coronavirus, 165 in meno di ieri: lo ha detto il vicepresidente della Lombardia Fabrizio Sala in diretta Facebook spiegando che i morti sono stati 367 (in tutto 7.960). Il totale dei positivi è 46.065, ovvero 1.292 in più di ieri, i ricoverati in terapia intensiva sono 1351, nove più di ieri. «Stiamo cominciando a uscire dalla più grave emergenza» ha sottolineato Sala anche se «con l'epidemia dovremo vivere per parecchio tempo».

LEGGI ANCHE --> Coronavirus, bollettino Italia: calo nuovi casi, 115.241 positivi: calo nuovi casi.Oggi 760 morti (ieri 727), 1431 guariti
 

È in calo la crescita dei casi positivi nelle province lombarde maggiormente colpite dal coronavirus: in quella di Milano i positivi sono 10.004, con un aumento di 482, mentre ieri erano stati 611 in più, anche se a Milano città la crescita di 203 casi è maggiore di quella di ieri (+159). Nelle province di Bergamo e Brescia ci sono meno di 200 nuovi positivi: 132 a Brescia e 159 a Bergamo, mentre ieri erano stati rispettivamente 231 e 236. Sono i dati resi noti dal vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala.
 

Ultimo aggiornamento: 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani