CORONAVIRUS

Frontiere italiane riaperte dal 3 giugno per i paesi Ue, abolita la quarantena

Venerdì 15 Maggio 2020
2
Frontiere italiane riaperte dal 3 giugno per i paesi Ue, abolita la quarantena

Frontiere riaperte dopo la fase più dura dell'emergenza coronavirus. Luce verde dell'Italia al resto d’Europa, ma è ancora rosso per gli altri paesi. Lo provedono il decreto e il successivo Dpcm attesi per la notte. Per chi proviene dai paesi dell'area Schengen, più Svizzera e Montecarlo, non sarà più obbligatoria la quarantena di 14 giorni.

Voli e vacanze cancellati per coronavirus, per l'Ue si deve poter scegliere fra voucher e rimborso in contanti, lettera al Governo

E' un provvedimento che punta al recupero dei flussi turistici e per questo fortemente sostenuto dai ministri Franceschini, Di Maio e Amendola. Senza dimenticare i tanti nuclei familiari divisi dal blocco delle frontiere dallo scorso marzo.

Bonus vacanze da 500 euro, ma il voucher non vale per case e agenzie online
Turismo, Francia lancia piano Marshall da 18 miliardi

Si vuole inoltre impedire, come riportano voci di questi giorni, di accordi per "corridoi" che escludano l'Italia. Anche la Spagna è in allarme per queste iniziative anche se la Commissione europea è al lavoro per regolare la riapertura delle frontiere fra tutti paesi membri. L’Agenzia Ue per le malattie tuttavia normerà fino a bloccare il flusso di viaggiatori tra nazioni ad alta densità di contagio.

Saranno chiuse invece di certo fino al 15 giugno le frontiere esterne dell'Europa. 
 

Ultimo aggiornamento: 16 Maggio, 09:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA