Raffica di sequestri di droga, a Ostia due chili di hashish in un doppio fondo della Smart

Sabato 19 Ottobre 2019
Arresti in flagranza di reato
La scorsa notte, i carabinieri a Tor Bella Monaca hanno arrestato due giovani di Velletri, lui 21enne con precedenti e lei 27enne, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari stavano passando in via Mary Pandolfi de Rinaldis e hanno notato i due all'interno di un'auto ferma nel parcheggi di un noto megastore, chiuso a quell'ora. É scattata la verifica e in possesso ai giovani hanno trovato dosi di cocaina, hashish e marijuana, in totale 250 g di sostanze stupefacenti che sono stati sequestrati. Il 21enne è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza mentre la 27enne è stata sottoposta agli arresti domiciliari, entrambi in attesa del rito direttissimo.

Altre dieci persone sono state arrestate in flagranza di reato dalla Polizia per detenzione e spaccio di droga. Nel quartiere Casilino, a finire in manette è stato un romano di 26 anni, che aveva in casa 103 grammi di hashish. Nello stesso quartiere un giovane di 20 anni, sottoposto a controllo su strada, ha mostrato immediatamente segni di nervosismo. Durante la perquisizione personale i poliziotti hanno trovato circa 33 grammi di hashish, divisi in dosi, oltre a denaro contante in banconote di piccolo taglio. La successiva perquisizione nella casa del 20enne ha permesso di trovare altri 17 grammi di hashish e circa 20 grammi di cocaina. Al quartiere del Tufello sono stati arrestati invece due ragazzi che detenevano circa 130 grammi di marjuana. Ancora in via Monopoli i falchi hanno notato uno scambio sospetto tra due persone e le hanno sottoposte a perquisizione. Lo spacciatore è stato arrestato, l'acquirente sanzionato. Tornando nel quartiere Casilino un giovane è stato visto mentre si chinava per prelevare qualcosa sotto una panchina. Perquisito è stato trovato in possesso di 21 involucri di plastica contenenti cocaina, per un peso complessivo di 7,5 grammi circa. Nel quartiere Prenestino un 30enne, sospettato di detenere presso la propria abitazione e presso la propria attività lavorativa, sostanza stupefacente è stato perquisito e trovato in possesso di 699 grammi di cocaina, oltre a materiale idoneo al confezionamento dello stupefacente. Nello stesso quartiere, poi, i poliziotti si sono appostati all'esterno di una attività commerciale in via dei Furi: qui gli agenti hanno perquisito un 30enne e a seguito delle verifiche alla sua abitazione hanno sequestrato quattro involucri di cellophane contenenti 217 grammi di hashish. Infine, nella giornata di ieri a carico di un trentaduenne, nella cui casa la Polizia ha trovato 170 grammi di marjuana, 64 grammi hashish e 15 grammi di cocaina, è scattato l'arresto. Stessa sorte anche per un uomo che nel quartiere Tiburtino, in via Pietralata: è stato sorpreso con addosso 130 grammi di marjuana e 41 grammi di hashish. In totale è stata sequestrata droga sufficiente a immettere sul mercato circa 1600 dosi di hashish, 4000 dosi di cocaina e oltre 2000 dosi di marijuana.

Nel Municipio X, ad Acilia nella mattinata di ieri il personale della locale stazione dei carabinieri ha arrestato una 32enne, domiciliata in uno dei campi nomadi della capitale. La donna è stata, infatti, sorpresa mentre tentava di allontanarsi da un supermercato di via di Prato Cornelio, dall'interno del quale aveva appena asportato numerosi prodotti occultandoli fra i propri abiti. Proprio il rigonfiamento anomalo degli abiti della donna ha fatto nascere i sospetti ai militari che hanno bloccato e controllato la donna. Sempre i militari di Acilia i carabinieri hanno proceduto al controllo e alla perquisizione dell'abitazione di un giovane incensurato che stavano monitorando da alcuni giorni. Nel pomeriggio di ieri il blitz nell'abitazione del 24enne, dove i militari hanno rinvenuto molteplici dosi di cocaina e hashish, nonché il materiale necessario per il confezionamento dello stupefacente. Il pusher è stato arrestato e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa delle decisioni del magistrato, mentre quanto rinvenuto è stato sequestrato. Ancora ad Acilia, i carabinieri hanno arrestato un pregiudicato 47enne in ottemperanza all'ordinanza di carcerazione emessa dalla Corte di Appello di Roma. Il provvedimento è scaturito a seguito dell'arresto del pusher di qualche giorno prima, per il quale era stato sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Il malfattore è stato pertanto rintracciato, arrestato e trasferito presso la casa circondariale di Roma Regina Coeli. I carabinieri di Ostia hanno arrestato un 38enne, incensurato. L'uomo è stato notato dai militari mentre si aggirava con fare sospetto a bordo di una Smart e, una volta fermato, la sua vettura è stata sottoposta ad un'accurata ispezione. I sospetti si sono rilevati fondati, infatti all'esito della perquisizione hanno rinvenuto, occultati in un doppio fondo abilmente ricavato nell'autovettura, 20 panetti di hashish del peso complessivo di oltre 2 chili e una cospicua somma contante, provento dell'attività illecita.

Il pusher è stato immediatamente arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida, mentre lo stupefacente e il danaro è stato sequestrato. Sempre i carabinieri di Ostia sono intervenuti in un'abitazione di Nuova Ostia in cui era stata segnalata un'accesa lite. Giunti sul posto i militari sono entrati in un appartamento di via Forni, occupato da una coppia, e hanno tentato di ricondurre alla calma i due ma l'uomo, un pregiudicato 46enne in evidente stato di alterazione psicofisica, ha iniziato a minacciarli, tanto da dover richiedere l'intervento di un'altra pattuglia. Alla fine, ricondotto l'esagitato alla calma, i militari hanno denunciato l'uomo per «minaccia a pubblico ufficiale».


A Pomezia i carabinieri hanno arrestato un 38enne, residente a Pomezia, in località Torvaianica, incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il 38enne, notato mentre zigzagava pericolosamente sulla via Pontina, è stato controllato dai militari mentre si apprestava ad imboccare l'uscita in via della Maggiona e, durante il controllo, visibilmente innervosito, non ha saputo giustificare ai militari la sua destinazione. Insospettiti dal suo comportamento i carabinieri hanno deciso di perquisire la sua autovettura rinvenendo, abilmente occultati in un doppio fondo posto sotto il sedile del passeggero anteriore, 20 panetti di hashish, del peso complessivo di 2 chili. Il 38enne è stato arrestato e associato al suo domicilio dove attenderà il processo per direttissima. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma