GIUSEPPE CONTE

Clima, al via l’assemblea delle Nazioni Unite. Conte parla martedì

Sabato 21 Settembre 2019
Clima, al via l’assemblea delle Nazioni Unite. Conte parla martedì
Lotta al cambiamento climatico e sostenibilità. È questo il tema centrale della 74/ma Assemblea generale delle Nazioni Unite. I lavori a New York si aprono ufficialmente martedì, come di consueto con il discorso del segretario generale Antonio Guterres, seguito dal presidente del Brasile Jair Messias Bolsonaro e da quello americano Donald Trump. Ma già da oggi il clima è stato al centro delle discussioni con il Youth Climate Summit a cui hanno partecipato giovani da tutto il mondo, inaugurato dall'attivista svedese Greta Thunberg e da Guterres, che del nuovo movimento di mobilitazione globale ha fatto una bandiera. Presente anche il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa.

Lunedì, invece, è in programma il Climate Action Summit, dove interverrà il premier Giuseppe Conte. Nel corso del vertice verranno presentate proposte e azioni concrete in nove coalizioni: l'Italia ha partecipato a quattro di queste, ma in particolare è stata in prima linea sin dall'inizio su quella riguardante la transizione energetica. Conte illustrerà l'agenda del governo, gli obiettivi nel medio e breve termine con cui l'Italia è in prima linea tra i paesi dell'Unione Europea sull'accordo di Parigi. E presenterà l'iniziativa su digitalizzazione ed efficienza energetica.

Sempre lunedì, in concomitanza con il vertice sul clima, Trump ospiterà un evento al Palazzo di Vetro sulla libertà religiosa, e come fa sapere la Casa Bianca «inviterà la comunità internazionale a prendere misure concrete per prevenire gli attacchi contro le persone sulla base della loro religione o del loro credo». Grande attesa naturalmente per quello che dirà il presidente americano nella sala dell'Assemblea Generale martedì, e nel corso degli incontri a margine. Previsto per martedì pomeriggio anche l'intervento del premier Conte, che ha un'agenda fitta di appuntamenti, a partire da quello con il segretario generale Guterres. Mercoledì, invece, sarà il turno dal palco dell'Assemblea del presidente iraniano Hassan Rohani.

La situazione nel Golfo sarà inevitabilmente al centro degli incontri tra i leader mondiali, così come il dossier libico. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio co-presiederà con il collega francese Jean-Yves Le Drian una riunione sulla Libia a cui parteciperà anche Guterres. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma