Rieti, Bonifazi-Toro: operazione 2024:
Cairo dopo aver rifiutato 14 milioni
per la cessione, rinnovo a un passo

Mercoledì 11 Settembre 2019 di Marco Ferroni
Il servizio su Bonifazi
RIETI - Kevin Bonifazi è sempre più al centro del progetto sportivo del Torino. Il 23enne difensore originario di Toffia, tornato in estate in granata dopo l'esaltante stagione vissuta alla Spal (in prestito) ha definitivamente stregato Urbano Cairo, conquistata la fiducia di Mazzarri ed entrato - inevitabilmente - nelle grazie del ct azzurro Roberto Mancini. Risultato? Si lavora per prolungare il contratto fino al 30 giugno 2024, un quinquennale che farà di Bonifazi una vera e propria bandiera granata.

E a riprova di quanto appena detto, questa mattina il quotidiano torinese Tuttosport dedica una pagina intera al calciatore sabino, ripercorrendo la lunga estate di Bonifazi, tra le lusinghe di Fiorentina, Parma e lo stesso Spal, mentre lui tra preliminari di Europa League e campionato, non solo convinceva la società, il tecnico e la tifoseria a suon di prestazioni superlative e gol (3 in totale), ma metteva Cairo nelle condizioni di rifiutare i 14 milioni di euro proposti da Commisso per portarlo in viola e i 16 dei ducali per fargli vestire il gialloblù. Anzi, per tutta risposta, Cairo ha riconosciuto alla Spal 1 milione di euro di valorizzazione, se lo è tenuto buono sotto la Mole e da qualche giorno ormai tratta col procuratore Bava per arrivare alla tanto attesa "fumata bianca". Ultimo aggiornamento: 13:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Termini, la brutta cartolina della fila chilometrica per i taxi

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma