Botte e punizioni fisiche ai bambini di una casa famiglia di Roccasecca, operatore sospeso

Venerdì 4 Dicembre 2020

Operatore di una Casa Famiglia di Roccasecca sospeso dal servizio. Il provvedimento è stato notifica oggi dai carabinieri di Pontecorvo a un uomo di 56 anni.

La misura cautelare è scaturita da un’attività investigativa condotta dagli stessi militari, coadiuvati dai colleghi della Stazione di Roccasecca, avviata in seguito alla denuncia di alcuni minori ospiti della struttura, che lamentavano un metodo educativo sopra le righe da parte di uno degli operatori che era solito malmenarli e, particolare evidenziato da tutti i minori che sono stati ascoltati in presenza di una psicologa, costringerli a rimanere seduti su una sedia, anche per ore, a mo’ di punizione.

Le testimonianze dei bambini, suffragate dalle immagini delle telecamere interne alla struttura e da attività tecnica specifica, che hanno evidenziato gravi indizi di colpevolezza sul conto dell’uomo, indagato per il reato di “maltrattamenti in famiglia ”, con l’aggravante di aver commesso il fatto alla presenza di altri minori, hanno portato alla decisione del GIP del Tribunale di Cassino di applicargli la citata misura cautelare per la durata di dodici mesi.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA