Anagni, ladri in azione messi in fuga dal cane

Anagni, ladri in azione messi in fuga dal cane
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Dicembre 2021, 09:05 - Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre, 00:24

Torna di nuovo d’attualità l’emergenza furti nelle zone periferiche di Anagni. Questa volta si è trattato di un tentato furto, sventato per fortuna dal cane di un vicino. Vicino che ha poi cominciato ad urlare, costringendo i ladri alla fuga. Ma il problema della sicurezza resta, visto il ripetersi di episodi del genere negli ultimi tempi.

Il caso si è verificato nella tarda serata di lunedì scorso in località San Filippo, popolare quartiere alla periferia della città dei papi. Secondo le prime ricostruzioni, poco dopo le 19, due ladri ancora sconosciuti avrebbero tentato di entrare a volto scoperto in una delle abitazioni del quartiere, scavalcando la recinzione, approfittando dell’assenza momentanea dei proprietari. Una mossa che però non è passata inosservata: è stato infatti uno dei cani dell’abitazione di un vicino ad accorgersi che qualcosa di strano stava accadendo ed a cominciare ad abbaiare furiosamente. I latrati del cane hanno richiamato il proprietario dell’abitazione vicina. L’uomo, quando si è accorto di quello che stava accadendo, ha subito cominciato ad urlare, costringendo così alla fuga i due ladri, che si sono dati precipitosamente alla macchia. Subito dopo i vicini hanno chiamato i carabinieri della Compagnia di Anagni, che sono arrivati sul posto per raccogliere le testimonianze ed effettuare i rilievi del caso, per capire bene che cosa era accaduto.

Ovviamente le indagini sono in corso per cercare di risalire all’identità dei ladri. Il bilancio in questo caso è stato positivo. Resta comunque l’emergenza per il ripetersi, nelle ultime settimane, di episodi simili. L’ultimo, appena tre settimane fa, si era verificato in un’altra zona della periferia della città di Anagni, la contrada dei Monti. In questo caso purtroppo il colpo era andato a segno; i ladri, approfittando dell’assenza dei proprietari dell’abitazione, impegnati nel lavoro, una domenica pomeriggio si erano introdotti nell’abitazione scavalcando un piccolo balconcino e mettendo a soqquadro tutto l’appartamento, arrivando a forzare la cassaforte in una delle stanze per portare via diverse centinaia di euro. In quel caso i proprietari non avevano potuto fare altro, una volta scoperto quanto era accaduto, che segnalare l’accaduto ai carabinieri.

I militari, anche in quel caso, avevano fatto partire le indagini per tentare di risalire all’identità degli intrusi.

Pa. Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA