Cassino "Città di Maria": i parroci rinunciano alla proclamazione dopo le polemiche

Sabato 8 Agosto 2020 di Elena Pittiglio
I parroci di Cassino alla fine hanno deciso di fare un passo indietro. Si chiude per il momento la vicenda che ha acceso il dibattito in città nelle ultime settimane. Domani, nel corso delle celebrazioni, i sacerdoti  daranno lettura di un comunicato ufficiale  in cui motivano  la decisione, che li vede rinunciare alla proclamazione di Cassino a Civitas Mariae. Il 14 agosto quindi non ci sarà nessuna Bolla del vescovo Antonazzo. © RIPRODUZIONE RISERVATA