Estate, come risparmiare sulle bollette? Condizionatore, frigo, luci: i sette consigli degli esperti

Estate, stagione di sprechi: 7 consigli per evitare che la bella stagione impatti sulle bollette
4 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Giugno 2021, 11:34

L'estate è spesso sinonimo di consumo: sono diversi gli elettrodomestici che con l'arrivo del caldo rischiano di aumentare i nostri consumi. E' possibile evitare quindi un impatto sulle bollette? Certo, adottando piccole accortezze e utilizzando gli elettrodomestici con intelligenza è possibile non solo vedere i costi sotto una soglia normale ma anche rispettare il pianeta senza dover rinunciare ad un ambiente sano. Selectra ha stilato 7 consigli per affrontare l'estate senza gravare sulle bollette e riducendo sprechi e consumi.

Amazon Prime Day 2021, le 4 offerte online per combattere il caldo

Gestire i condizionatori

Il condizionatore è uno degli elettrodomestici più dispendiosi. Per quanto riguarda il corretto utilizzo del condizionatore, Selectra consiglia di installare più dispositivi, dislocati in maniera intelligente, per evitare di tenere accesi quelli in zone della casa non frequentate, oppure di
metterli più in alto possibile, perché l'aria fredda tende a scendere, e in un punto in cui l'aria non trovi ostacoli come porte o tende. È consigliabile inoltre non impostare temperature troppo basse, poiché la differenza tra la temperatura esterna e quella interna all'abitazione non dovrebbe superare i 6 gradi: questo permette di evitare sbalzi termici e rinfrescare l'ambiente senza incidere eccessivamente sui consumi.

Video

Utilizzo del frigo

Gli elettrodomestici mal funzionanti consumano di più e possono anche essere pericolosi: per
questo è importante ricordarsi di effettuare una manutenzione periodica proprio il frigorifero,  oltre a verificare lo stato delle guarnizioni, è importante sbrinarlo per evitare che si crei uno strato di ghiaccio che potrebbe farlo malfunzionare.

Video


Cosa fare con la luce?

Bisogna accendere le lampadine il meno possibile, sfruttando la luce naturale. Per ridurre ulteriormente gli sprechi, è consigliabile utilizzare le luci a Led sostituendole a quelle alogene o fluorescenti, consumando così circa il 90% in meno nel primo caso, e intorno al 66% in meno nel secondo. Le luci a Led nonostante un prezzo di poco maggiore al momento dell'acquisto, durano più a lungo rispetto a quelle tradizionali, fino a 50mila ore, e, non producendo calore, sono anche più sicure.

 

Non usare l'asciugatrice

Un'altra buona abitudine è quella di approfittare della luce solare e del calore estivo per stendere il bucato all'aperto, evitando così di utilizzare l'asciugatrice. Oltre ad un significativo risparmio energetico, infatti, in estate i capi intimi si asciugano meglio al sole, efficace
agente sbiancante e noto per il suo effetto sanificante. In più  evitando di utilizzare l'asciugatrice si risparmiano circa 4 euro in bolletta al mese e, nel caso di
utilizzo giornaliero, come spesso accade in famiglie con bambini piccoli, il risparmio mensile può arrivare anche a 10 euro.
Caldo, la dieta per affrontarlo al meglio e i consigli degli esperti: «Evitare il digiuno»

Lavastoviglie a pieno carico e lavaggi a basse temperature

E' importante regolare e limitare il consumo di acqua, date le scarse precipitazioni: è quindi consigliabile avviare lavatrici e lavastoviglie solamente a pieno carico e impostare lavaggi a basse temperature. Inoltre, per risparmiare un ulteriore 15% di energia ,è meglo evitare il prelavaggio nella lavatrice e l'asciugatura nella lavastoviglie, lasciando asciugare i piatti attraverso la naturale circolazione dell'aria.

Allarme caldo, tregua solo nel weekend

Non dimenticare gli apparecchi in standby

Molti elettrodomestici e dispositivi elettronici consumano energia anche quando non sono in funzione, incidendo sui consumi dal 10 al 16%. E se gli elettrodomestici di ultima generazione ormai hanno ridotto il loro consumo in stand-by, dispositivi e console consumano ancora tanta
energia elettrica se rimangono attaccati alla presa. Per questo, si consiglia di collegare tali dispositivi, dal televisore al pc, ad una presa multipla dotata di interruttore che, una volta spenta, toglie completamente l'alimentazione a tutti gli apparecchi che vi sono attaccati: una soluzione utile e veloce soprattutto quando si lascia la propria abitazione per un weekend intero.
Piaga incendi, provincia maglia nera presentato il piano di prevenzione

Usare elettrodomestici di nuova generazione

I nuovi elettrodomestici sono sicureamente più efficienti e meno inquinanti della vecchia generazione ma è importante prestare attenzione all'etichetta energetica esposta sull'apparecchio. Questa, infatti, ne indica la classe energetica, termine con cui ci si riferisce alla 'classificà dei consumi dei vari dispositivi per kW/h: dalla classe A, che consuma la minor quantità di energia, alla classe G, che invece ne consuma la quantità maggiore. È dunque consigliabile acquistare dispositivi di nuova generazione e appartenenti alla classe A. In particolare, grazie al Bonus Condizionatori si può approfittare di una detrazione fiscale fino al 65% su questi elettrodomestici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA