Mes, in Germania via libera della Corte costituzionale: ratifica del fondo salvastati più vicina

Mes, in Germania via libera della Corte costituzionale: ratifica del fondo salvastati più vicina
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 11:32 - Ultimo aggiornamento: 12:43

Via libera alla ratifica del fondo salvastati Mes in Germania. La Corte costituzionale tedesca ha respinto il ricorso di sette deputati liberali contro una legge che permette le modifiche del Mes. I ricorrenti non hanno spiegato in modo esaustivo dove sarebbero lesi i loro diritti, secondo gli alti togati. Il presidente della Repubblica a questo punto potrà firmare la legge.

Riforma del Mes, ora mancano solo Italia e Croazia

Sul fondo, nato nel 2012 nel pieno della crisi del debito che travolse la Grecia, è stata decisa una riforma nel 2020, approvata dagli Stati dell'euro. La modifica deve essere tuttavia ratificata dai 19 Parlamenti nazionali. All'appello mancano attualmente ancora l'Italia e la Crozia, che entrerà nell'euro dal 2023.

In Germania, il Bundestag e il Bundesrat hanno approvato la riforma del Mes con una maggioranza semplice. Con la decisione della Corte, Frank-Walter Steinmeier potrà firmarla. In futuro, il Mes dovrà da un lato razionalizzare l'accesso alle linee di credito precauzionali per evitare escalation delle crisi economico-finanziarie degli Stati; ma avrà anche il compito di sostenere il fondo di risoluzione unico per supportare la risoluzione delle banche.

«Accolgo con favore la decisione della Corte costituzionale tedesca sul Trattato del Mes. Si tratta di un passo importante che apre ora la strada alla sua ratifica da parte della Germania». Lo scrive in un tweet il presidente dell'Eurogruppo Paschal Donohoe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA