Manovra, un “ticket” da 10 euro per partecipare ai concorsi per docente

Giovedì 19 Ottobre 2017
4
Manovra, un “ticket” da 10 euro per partecipare ai concorsi per docente

Un versamento di 10 euro per “diritti di segreteria” richiesto a chi partecipa ai concorsi per docente: è una delle novità contenute in una nuova bozza della legge di Bilancio che - sebbene approvata dal Consiglio dei ministri lunedì - non ha ancora trovato forma definitiva in attesa della trasmissione al Parlamento. Il ticket" sui concorsi era in realtà già previsto dalla riforma della Buona scuola ma finora era stato disapplicato. Sempre nel capitolo scuola compare lo stanziamento di 95,12 milioni di euro a regime per armonizzare le retribuzioni dei presidi a quelle degli altri dirigenti del ministero dell'Istruzione.

Il fatto che il testo della manovrà sia ancora in corso di elaborazione è dimostrato dal fatto che il prelievo del 2 per mille sulle polizze vita a capitale garantito (come imposta di bollo), inserito in una precedente versione, sia invece a quanto pare destinato a non entrare in quella definitiva. Anche la norma sulla decontribuzione per favorire le assunzioni di giovani è in via di aggiustamento. L'importo massimo dello sgravio corrispondente al taglio del 50 per cento degli oneri contributivi è fissato in 3.250 euro annui ma potrebbe ulteriormente scendere. Con questa somma viene calcolato un numero di assunzioni a tempo indeterminato agevolate al 2020 pari a 980 mila unità.

Tra le novità anche lo "sport bonus" per chi investe nelle ristrutturazioni di impianti sportivi pubblici. Alle erogazioni liberali in denaro superiori ai 20 mila euro effettuate nel 2018 si applica un credito di imposta pari al 50% dell'importo erogato. Il bonus non può comunque superare i 20mila euro. Per la misura sono a disposizione 10 milioni di euro.

Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre, 11:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA