REDDITO DI CITTADINANZA

Civitavecchia, via libera ai progetti per la collettività: vi lavoreranno i percettori del reddito di cittadinanza

Venerdì 6 Novembre 2020 di Cristina Gazzellini
Palazzo del Pincio

Anche a Civitavecchia i percettori del reddito di cittadinanza saranno impiegati nei Puc, ovvero i progetti utili alla collettività. La Giunta, nell’ultima seduta, ha approvato la apposita delibera, frutto di un lungo lavoro di concerto tra vari uffici comunali. In base alla legge approvata nel 2019, quindi, a Civitavecchia saranno organizzate attività da parte del Comune, con oneri diretti (copertura assicurativa, formazione sicurezza, fornitura delle dotazioni) a carico del Fondo Povertà.

I Puc presentati dall’Amministrazione comunale riguardano: la disinfezione e sorveglianza delle aree da gioco insistenti sul territorio comunale, il supporto operativo solidale ad interventi di Protezione civile, il rafforzamento alla vigilanza scolastica degli istituti cittadini e il supporto al progetto “Le scuole… un bene comune”.

«Mettere in campo i progetti utili alla collettività in questo particolare momento storico rappresenta – afferma soddisfatto il sindaco Ernesto Tedesco - un segnale preciso, da parte dell’Amministrazione, di voler esprimere il massimo sforzo per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Azionare la leva delle energie attualmente ferme del reddito di cittadinanza su vari aspetti crediamo, senza tema di smentita, che sia un’opportunità per gli stessi percettori di contribuire al bene comune. Tra i progetti presentati, tutti meritevoli di attenzione e per i quali ringrazio gli assessori, particolarmente simbolico mi pare proprio quello per dare braccia e gambe alla Protezione civile. Non da meno le azioni di sorveglianza fuori dalle scuole e in particolare l’affiancamento presso asili nido e scuola dell’infanzia comunali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA