Tatuare una zebra su una mucca riduce l'uso dei pesticidi

Giovedì 17 Ottobre 2019 di Giampiero Valenza
Tatuare una zebra su una mucca riduce l'uso dei pesticidi

Basta trasformare una mucca in zebra e si può ridurre la possibilità di usare pesticidi. Infatti, secondo quanto scoperto da alcuni ricercatori giapponesi, e il loro studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Plos One, dipingere strisce sui ruminanti ha ridotto significativamente gli attacchi delle mosche e dai tafani.

I tatuaggi zebrati allontanano le zanzare: lo studio di alcuni ricercatori
 


Lo studio, condotto dal Centro di ricerca agricola di Aichi, parte da alcuni esperimenti fatti in passato che suggerivano come i disegni zebrati (e quelli in bianco e nero, più in generale) attiravano meno mosche rispetto al colore nero dei bovini giapponesi.

Sei mucche nere sono state le protagoniste di questi trattamenti. Secondo quanto emerso tutto dipende dalla polarizzazione della luce, che altera la percezione delle mosche. Gli insetti, infatti, hanno meno probabilità di atterrare su superfici in bianco e nero. I bovini zebrati venivano morsi quasi il 50% in meno rispetto agli stessi animali totalmente neri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma