Stati Uniti, influencer paga 25mila dollari per clonare il suo gatto defunto: «Un atto d'amore»

La donna si è rivolta all'azienda ViaGen, specializzata in clonazione di animali domestici. I cloni sono identici all'originale ma possono avere una personalità diversa

Il gatto dell'influencer muore, lei paga 25mila dollari per clonarlo e scoppia la polemica
4 Minuti di Lettura
Lunedì 11 Aprile 2022, 17:11

Amava così tanto il suo gatto che quando è morto ha scelto di clonarlo, rivolgendosi ad un'azienda specializzata e pagando ben 25mila dollari per continuare ad averlo vicino. Fa discutere negli Stati Uniti la storia dell'influencer Kelly Anderson che ha raccontato l'iter di clonazione del suo gatto Chai sui social e ha attirato decine di commenti e anche feroci critiche sul web da parte degli animalisti.

25mila dollari per clonare il gatto: così è nata Belle 

Chai era un gatto bianco ed è morto il 16 marzo 2017 all'età di soli 5 anni. Una perdita che ha scoinvolto la sua proprietaria: «La morte di Chai è stata tremenda. Aveva qualcosa di speciale anche se non saprei come descriverlo, era l’animale perfetto per me e volevo ancora averlo ancora al mio fianco» ha raccontato la donna. L'idea di rivolgersi della clonazione le è stata suggerita da una sua coinquilina, tecnica veterinaria. Così Anderson ha fatto varie ricerche ed ha trovato ViaGen, azienda specializzata in clonazioni di animali e li ha contattati «Mi è stato comunicato che bisognava avere una biopsia cutanea di Chai».

Dal processo di clonazione, costato ben 25mila dollari, è nata 4 anni dopo Belle, una gattina bianca esteticamente identica a Chai ma diversa dal punto di vista caratteriale. Mentre Chai era molto tranquillo, Belle si mette spesso "nei pasticci", è più curiosa, le piace esploare ciò che ha intorno.  Kelly ha aperto anche un sito dedicato al suo gatto "clonato" oltre che un canale tik tok.

Clonazione di animali domestici, come funziona 

A vent'anni dalla clonazione della pecora Dolly (avvenuta nel 2005) oggi esistono aziende che si occupano di questi processi per gli animali domestici e ViaGen è la principale attiva negli Stati Uniti. Clonare un cane costa circa 50mila dollari, mentre un gatto 25mila. Il processo di clonazione è molto complesso e consiste principalmente nell'inserire una cellula dell'animale da clonare (che viene prelevata entro 4 giorni dalla morte) all'interno dell'ovocita di un animale "donatore". Dopo questa "insieminazione artificiale" gli embrioni modificati vengono impiantati in un "genitore donatore". Se tutto va bene dopo 6 mesi avverà la nascita di un nuovo animale geneticamente identico a quello impiantato. L'azienda avvisa che i cloni sono identici all’originale, ma ognuno di loro avrà una personalità diversa a causa di fattori esterni, ad esempio il numero di animali presenti in casa o il tipo di cibo che viene dato.

L'attacco degli animalisti: «Meglio adottare, scelta poco etica» 

Quando Anderson ha condiviso la sua storia su Tik Tok e Instagram ha ricevuto moltissime critiche. Molti animalisti la hanno accusata di aver compiuto un gesto poco etico e "folle", dicendo che sarebbe stato preferibile adottare un animale e ponendo l'accento sulle soffferenze che i processi di clonazione hanno sugli animali (ad esempio sull'animale genitore, o sui procedimenti per ottenere gli ovociti). Kelly ha detto che nonostante le critiche, non si è pentita del suo gesto, che per lei è un atto di "puro amore" per il suo amico scomparso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA