Attenti a salsicce e salame: 15 studi confermano legame con il cancro al seno

Mercoledì 3 Ottobre 2018
Salsicce e salame fanno male: uno studio conferma legame con cancro al seno
Chi mangia regolarmente cibi come salsicce, salame e pancetta aumenta il rischio di cancro al seno.  Quello alla mammella è il tumore più frequente in Italia: nel 2018 sono stimati 52.800 nuovi casi, in crescita rispetto ai 51.000 nel 2017, secondo i dati aggiornati dell'Associazione Italiana Oncologia Medica (Aiom). Eppure circa il 23% dei tumori al seno è prevenibile, riducendo obesità, alcol, fumo e "alimenti a rischio".

La conferma arriva da una revisione di letteratura scientifica condotta da ricercatori della Harvard TH Chan's School of Public Health, negli Stati Uniti, che contiene complessivamente dati su oltre un milione di donne. I risultati, pubblicati sull'International Journal of Cancer, mostrano un legame tra questa neoplasia e il consumo di carne lavorata, ovvero trasformata per estendere la sua vita o cambiarne il sapore, solitamente attraverso affumicamento, aggiungendo sale o conservanti: come pancetta, salsicce, hot dog, salame, carne secca e prosciutto.

Tuttavia gli esperti raccomandano cautela sui risultati e dicono che il rischio reale per le singole donne è «molto piccolo». Maryam Farvid, l'autrice principale dello studio, raccomanda di ridurre il consumo di questi prodotti, piuttosto che eliminarli. I risultati supportano la scelta fatta nel 2015 dall'Oms di inserire insaccati e carni lavorate nella lista nera degli alimenti cancerogeni. © RIPRODUZIONE RISERVATA