Studentessa del classico contagiata dalla meningite: grave

Martedì 22 Ottobre 2019 di Stefano Dascoli
Sono ore di grande angoscia e preoccupazione all'Aquila, queste, per il liceo classico Domenico Cotugno e per tutto il mondo scolastico cittadino. Una ragazza, 18 anni ancora da compiere, è ricoverata in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Salvatore, diretto da Franco Marinangeli. La diagnosi dice meningite, con un ceppo ancora da identificare: su questo sono al lavoro, febbrilmente, tutti gli specialisti del nosocomio. A ieri sera la giovane era giudicata in condizioni stabili, ma con una prognosi assolutamente riservata che, purtroppo, non lascia sereni in questa fase. Nel frattempo sono scattate tutte le misure di profilassi previste dai protocolli in situazioni del genere. I suoi compagni di classe, venti in tutto, insieme al personale docente, sono stati invitati ad assumere i medicinali preventivi: iniezioni o compresse che comunque è stato necessario reperire con una certa urgenza nelle farmacie cittadine.

A quanto è stato possibile ricostruire la ragazza si è sentita male a cavallo tra sabato e domenica. Le sue condizioni sarebbero peggiorate proprio nella mattinata di sabato, mentre era in aula. Ieri è stata ricoverata. La ragazza frequenta una delle classi quinte. Dalla scuola, ovviamente, non è arrivato alcun commento, anche per osservare il giusto rispetto alla famiglia. La dirigente, Serenella Ottaviano, si è limitata a dire che sono state attivate tutte le misure preventive necessarie. E che, ovviamente, spera in una positiva risoluzione della vicenda. Un sentimento comune a tutti i compagni di classe e di istituto. Anche i medici mantengono uno stretto riserbo. La gravità della situazione è insita nella diagnosi, ma l’aspetto positivo è dettato dalla prima reazione alle terapie e dalla stabilità di tutti i parametri fisiologici, almeno con riferimento alla serata di ieri.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma