Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Parlami d'amore, impazza il FantaSanValentino al Classico di Latina

Parlami d'amore, impazza il FantaSanValentino al Classico di Latina
di Francesca Balestrieri
2 Minuti di Lettura
Martedì 15 Febbraio 2022, 10:42

E' terminato proprio ieri il FantaSanValentino, un'idea dei ragazzi del liceo classico Dante Alighieri di Latina che impazza in queste ore sui social. L'idea nasce dal Fantacalcio, ma anche dal FantaSanremo, in pratica ogni partecipante ha un budget da spendere per formare la sua squadra, da schierare e con cui accumulare punti per totalizzarne più degli avversari, chi totalizza il punteggio più alto alla fine della manifestazione è il vincitore del FantaSanValentino: «Abbiamo seguito la scia di questo tormentone spiega Paolo Marcelli, uno dei rappresentanti degli studenti che guida anche il gruppo del Giornalino - e con Il Classico Giornale, insieme a una pagina Istagram che fa animazione, ci siamo messi in gioco».


E allora come ha funzionato il FantaSanValentino? «Abbiamo fatto una lista di candidati, circa 60, e chiunque poteva creare una squadra con 5 giocatori i quali, per accumulare punti, dovevano affrontare 16 sfide». Sessanta i punti per una serenata, 30 per un'irruzione in classe con tanto di dichiarazione, regalare una rosa a un collaboratore scolastico valeva 20 punti, mentre regalare cioccolatini a un prof 15, solo per citarne alcune. Sedici azioni per guadagnare punti, 14 per perderli. Tra queste farsi beccare dalla preside aveva una penalità di 30 punti, prendere il Covid proprio durante San Valentino dieci, meno comunque dell'andare vestito in tuta, in quel caso i punti persi sarebbero stati 20, così come non indossare qualcosa di rosso. Ogni azione ovviamente doveva essere documentata tramite una storia su Istagram. E ieri mattina c'è stato chi ha improvvisato serenate con l'okulele o con il flauto, anche perché, nell'ultima giornata, i punti guadagnati o persi sarebbero stati doppi.


La classifica dei vincitori verrà stilata proprio questa mattina, ma non ci sarà nessun premio: «Il premio è l'amore scherza Paolo ma fare il FantaSanValentino ci ha fatto capire quanto i ragazzi hanno bisogno di uscire dalla normalità, soprattutto dopo un periodo così difficile come lo è quello del Covid». E ieri sono stati anche affissi in bacheca i bigliettini scritti dai ragazzi e lasciati nelle scatole che il giornale scolastico pubblica in questa giornata, anche questo ha fatto accumulare punti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA