Sfruttava le prostitute, preso dopo una fuga in tutta Europa

Giovedì 28 Maggio 2020
Era ricercato in tutta Europa per sfruttamento della prostituzione e spaccio di stupefacenti, nei giorni scorsi, l'uomo:  37enne albanese, è stato rintracciato e arrestato grazie a indagini condotte dai carabinieri della compagnia di Montesilvano e di Vasto. Si nascondeva a Valona. Il 37enne era stato condannato in via definitiva nel febbraio 2008 dalla Corte d'Appello dell'Aquila a nove anni e dieci mesi di reclusione per fatti che riguardavano anche il pescarese. Nel 2008 era stato arrestato dai carabinieri di Pescara nell'ambito dell'operazione Carpe Diem. Subito però aveva fatto perdere le tracce.

Attraverso una serie di elementi investigativi, i militari dell'Arma di Montesilvano e Vasto sono riusciti a ricostruire l'intero percorso della sua fuga. Con documenti falsi, si era trasferito prima in Belgio e successivamente era tornato nel suo paese, l'Albania, dove aveva cambiato il cognome prendendo quello della moglie romena, residente a San Salvo. La ricostruzione degli spostamenti ha permesso quindi di inoltrare richiesta di internazionalizzazione del provvedimento restrittivo alla Procura Generale della Repubblica dell’Aquila che ha subito emesso mandato di arresto europeo.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA