Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Padre di due figli minaccia di buttarsi dal balcone: rinuncia dopo due ore di trattative

Padre di due figli minaccia di buttarsi dal balcone: rinuncia dopo due ore di trattative
1 Minuto di Lettura
Sabato 5 Settembre 2020, 08:22
Per due ore l’altra notte ha tenuto tutti col fiato sospeso minacciando di buttarsi dal balcone dell’abitazione, al secondo piano. Serata di paura e forte tensione ad Altino (Chieti) dove la decisione di lasciarsi cadere nel vuoto è stata presa da un uomo di 40 anni, sposato e padre di due bimbe minori. Alla base della sua protesta dissapori famigliari e anche una paventata separazione coniugale. Sul posto sono subito giunti carabinieri, sindaco e gli uomini del 118 e dei vigili del fuoco di Casoli. Più gente si radunava sotto casa più l’uomo era pronto a buttarsi. Con lui c’è stata una lunga trattativa durata fino all’una di notte; poi è stato convinto ed ha aperto la porta. Per lui immediato ricovero all’ospedale di Lanciano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA