Malore fatale in casa per Maria Cristina Taralli, la maestra muore a 45 anni davanti alla figlia a Giulianova

La donna era stata male nella mattinata ed era rimasta a letto, nell’abitazione di via Muracche, a Giulianova. Nel pomeriggio il decesso

Maestra muore a 45 anni davanti alla figlia: indagini sul malore fatale
di Francesco Marcozzi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Aprile 2022, 08:22 - Ultimo aggiornamento: 18:08

E’ deceduta all’improvviso sul letto della propria camera con la figlia accanto. Maria Cristina Taralli, sposata con l’imprenditore del settore delle gru, Fabio Cretone. Aveva 45 anni e insegnava alla scuola elementare De Amicis. Aveva avvertito qualche malore nella mattinata ed era rimasta a letto, nell’abitazione di via Muracche, a Giulianova, in provincia di Teramo. Ma, nel pomeriggio, all’improvviso, ha subito un peggioramento ed è morta, purtroppo perdendo molto sangue e senza che la figlia diciassettenne potesse fare qualcosa per aiutarla.

Malore in casa, la moglie rientra e lo trova a terra in bagno: papà-carabiniere muore a 39 anni


L’ALLARME DATO DALLA FIGLIA  

Ha potuto solo dare l’allarme avvertendo il padre. L’anatomopatologo Giuseppe Sciarra, dopo la ricognizione cadaverica, ha inviato un rapporto al magistrato di turno. Due le ipotesi, un problema polmonare, con conseguente edema o, cardiaco con disserzione dell’aorta. Il pm Enrica Medori ha disposto che la salma venisse sottoposta ad autopsia ed è stata trasferita all’ospedale di Teramo dove l’esame si svolgerà domani. Una decisione che sarebbe da porre in collegamento con il grave incidente che Maria Cristina subì il 19 luglio del 2019 sulla statale Adriatica mentre procedeva a bordo di uno scooter in direzione nord-sud. Giunta all’altezza di una stradina laterale, quasi in corrispondenza di “Piazza Cina”, un’auto sbucò all’improvviso e lei, per frenare, perse l’equilibrio e cadde a terra riportando gravi ferite: fu ricoverata dapprima a Giulianova in prognosi riservata e successivamente a Pescara.

Malore alla guida per Enrico Della Puppa: dirigente di basket si schianta e muore sul colpo a Mestre


L'INCIDENTE STRADALE DI TRE ANNI FA 

Avrebbe patito conseguenze fisiche da quell’incidente per il quale c’è un indagato, il conducente dell’auto, rinviato a giudizio per lesioni personali gravi. Nell’occasione venne fermato anche un camion che procedeva dalla direzione opposta al senso di marcia della donna, ma alla fine si stabilì che il conducente del mezzo non era in nessun modo coinvolto nel sinistro.


In una nota il sindaco Jwan Costantini si dice «sconvolto dall’improvvisa scomparsa di Mariacristina Taralli, moglie dell’amico Fabio Cretone. Il primo cittadino, l’amministrazione comunale, l’ intera città, si stringono a lui, alla figlia, alla famiglia. Commossi, partecipano al grande dolore e li abbracciano con affetto fraterno». Per i funerali bisognerò attendere l’esito dell’esame autoptico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA