Pescara, le star mondiali del triathlon alle Naiadi

Alle Naiadi: Mantolini, Nazzareno Di Matteo amministratore delle Naiadi, Olmo, Bergère, Steinhauser
di Paolo Sinibaldi
2 Minuti di Lettura
Martedì 16 Giugno 2020, 22:44 - Ultimo aggiornamento: 23:11

Otto giorni di intenso lavoro per cercare di recuperare presto la condizione ottimale. Il lungo lockdown causa Coronavirus, ha danneggiato tutti gli sportivi agonistici, ma in particolare loro. Il triathlon, si sa, è uno sport diverso e incatalogabile, composto dalle tre discipline di nuoto, bici e corsa, e restare troppo tempo fuori dalle normali sessioni di allenamento può essere “letale”. Specie per chi, come Léo Bergère, Angelica Olmo e Verena Steinhauser avevano (e hanno) come obiettivo i Giochi Olimpici di Tokyo.



Hanno scelto Pescara e Montesilvano, in particolare le Naiadi,  per questo duro training: Léo Bergère, triathleta della nazionale francese, campione del mondo in carica a staffetta con la Francia, in corsa per le Olimpiadi di Tokyo e numero 8️ al mondo nel ranking; Angelica Olmo del gruppo sportivo Carabinieri, triathleta della nazionale italiana, vincitrice della coppa del mondo in Nuova Zelanda e top ten nel circuito mondiale, in corso per la qualifica per Tokyo; Verena Steinhauser del gruppo sportivo Fiamme Oro e della nazionale italiana, podio in 4 coppe del mondo,in corso per la qualifica olimpica per Tokyo.
Insomma, se in questi giorni vedete dei super-atleti nella piscina olimpionica delle Naiadi o nel mare antistante, o in bici su qualche percorso impegnativo oppure di corsa su strada parco o lungomare di Pescara e Montesilvano, non preoccupatevi... sono loro!



L'obiettivo? A un anno ovviamente Tokyo, ma attenzione perché tra pochi giorni, a fine agosto ci sono i Campionati Europei in programma a Tartu in Estonia. La speranza? Ovvio, vincere.

L'olimpionico Stefano Baldini: «Quanti ricordi in Abruzzo!»

© RIPRODUZIONE RISERVATA