Il Covid piega il narciso: a Rocca di Mezzo sfilata virtuale di balconi fioriti

Un carro della Festa del Narciso
di Federica Farda
2 Minuti di Lettura
Giovedì 28 Maggio 2020, 17:17

Il Narciso piegato dal Covid: neanche il terremoto era arrivato a tanto. La 74.ma edizione in programma come da tradizione l’ultima domenica di maggio, per la prima volta nella storia, salterà.

Domenica prossima, 31 maggio, non si allestiranno i consueti carri ma i balconi. L’idea partita dall’associazione culturale Monti Naviganti, sotto il comando di Loredana Agnifili, che dallo scorso anno ha riscoperto l’usanza dei balconi fioriti, sarà oggetto di una sfilata virtuale sulle pagine Facebook ed Instagram della Pro loco di Rocca di Mezzo e su quelle ufficiali della Festa del Narciso.

L’appuntamento è alle 15,30 di domenica 31 maggio. In ossequio alle direttive nazionali che, al momento, mettono al bando feste, sagre e fiere anche l’Abruzzo si è adeguato.

«Una situazione che si protrarrà per tutto il periodo estivo- afferma l’assessore regionale al turismo, cultura e spettacolo Mauro Febbo- a meno che cessi il pericolo. Per eventi e sagre probabilmente se ne riparlerà l’anno prossimo». Già saltati tutti gli eventi principali dell’estate abruzzese.

A Rocca di Mezzo, comunque, non si sono persi d’animo e grazie all’idea dei balconi fioriti si creerà un percorso virtuale del paese «e attraverso i balconi – evidenzia Sandro Argentieri presidente della Pro loco - gli utenti dalle pagine Facebook potranno fare un tour all’interno dei vicoli del borgo senza dimenticare il re dell’Altopiano che non sfilerà ma svetterà fiero e orgoglioso in tutte le finestre».

Federica Farda

© RIPRODUZIONE RISERVATA