Fermata per omicidio stradale. E' accusata dell’investimento dell’89enne sulla Ss 80

Martedì 10 Settembre 2019 di Tito Di Persio
Fermata una donna con l’accusa di omicidio stradale. Potrebbe essere il pirata della strada responsabile dell’investimento dell’89enne sulla Ss 80
È stata fermate nel pomeriggio di ieri la presunta responsabile dell’investimento sulla SS 80, a Colleranesco, di Camillo Pechini, l’89enne di Giulianova. Poi deceduto dopo 40 giorni di agonia.
 
La donna è stata iscritta sul registro degli indagati per omicidio stradale. Gli agenti inoltre hanno individuato e sequestrato una Renault Clio di colore grigio della sospettata. A tre mesi di distanza da quella tragedia. nel pomeriggio di oggi la presunta investitrice verrà ascoltata dal magistrato. «Al momento manca ancora la pistola fumante» fanno sapere gli investigatori. L’interrogatorio delle prossime ore potrebbe essere determinate per la risoluzione definitiva di un caso che aveva interessato anche la trasmissione “Chi L’ha Visto?”, alla quale la moglie della vittima, Maria, e i figli Francesco e Ada, si sono rivolti nella speranza che l'investitrice raccogliesse l'appello al coraggio civico di presentarsi alle forze dell'ordine, dopo essersi allontanata senza soccorrere l'anziano. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma