Fenomeno Casadilego, quando la piccola Elisa cantò nel film di Michele Placido

Fenomeno Casadilego, quando la piccola Elisa cantò nel film di Michele Placido
di Teodora Poeta
3 Minuti di Lettura
Sabato 12 Dicembre 2020, 09:11

Il suo talento era emerso già da piccola, quando a soli 11 anni è stata la voce solista nel film “La scelta” di Michele Placido. La cantautrice 17enne di Montorio, Elisa Coclite, in arte Casadilego, alla fine ha trionfato anche ad “X Factor 2020” ed è diventata la vincitrice. Una vittoria per tutti gli abruzzesi che adesso aspettano il suo ritorno a casa.

La timida ed educata ragazza dai capelli azzurri e la voce celestiale che si è contraddistinta per aver emozionato i giudici è entrata ufficialmente nel mondo delle star. Figlia d’arte, la mamma Alessia Martegiani è una cantante, mentre il papà Massimiliano Coclite è un affermato musicista e docente al conservatorio, già dal giorno dell’audizione si era capito che quel palco lo avrebbe conquistato con la fragilità e la grazia, come lo stesso Mika le aveva detto. Fan di Ed Sheeran, la finale se l’è conquistata con un’esibizione sulle note di “Vittoria”, e così è andata. Che sia stato di buon auspicio?

Elisa ha molti anni di studio alle sue spalle: dal coro di voci bianche Nisea di Teramo con la maestra Claudia Morelli, dove si è formata come cantante, alla scuola di pianoforte di Montorio di Peppino Patriarca. Proprio a loro due, l’altra notte, ha mandato un messaggio per dirgli grazie. «Elisa ha vinto con il suo talento straordinario», commenta emozionatissima Claudia Morelli, la stessa che la scelse, nel 2014, come voce solista per il film “La scelta” di Michele Placido.

«All’epoca lei era ancora più piccola – racconta la Morelli -, ma ha sempre avuto una voce bellissima e il nostro coro aveva avuto quell’importante opportunità nel film. L’anno prima si era esibita al teatro Marrucino nel Flauto Magico di Mozart e poi ancora nella Tosca. Se c’era una parte da solista, era sua». La dimostrazione di come il talento alla fine emerge sempre. Eppure, per quanto riguarda il coro Nisea, dove sono proprio i bambini ad avere le stesse opportunità di Elisa Coclite, succede che in momenti come questi bisogna fare i conti con le grandi difficoltà economiche e le porte chiuse in faccia.

«Prima giravamo per i Comuni in cerca di voci bianche, è così che abbiamo scoperto Elisa da bambina, andando a Montorio, adesso non possiamo più farlo», dice amareggiata la Morelli, proprio pensando al grande successo della sua allieva. Anche il Governatore Marco Marsilio, ieri mattina, ha scritto i suoi complimenti sulla pagina Facebook della Regione alla vincitrice di “X Factor”. In più di 2mila hanno messo un like al post e lasciato commenti. Davvero questa giovane cantautrice ha stregato l’Italia. La sua voce melodica, la sua bellezza e la sua dolcezza speriamo riescano anche a sfondare nel panorama musicale internazionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA