Coronavirus, cento contagi alla Rsa Don Orione: la Asl nomina un commissario

Coronavirus, cento contagi alla Rsa Don Orione: la Asl nomina un commissario
di Manlio Biancone
2 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Ottobre 2020, 08:16

«Sì, è vero – dice Don Vittorio Quaranta, 41 anni, direttore della struttura Don Orione di Avezzano - i casi ci sono , ma per fortuna non ci sono particolari pazienti che destano gravità: la maggior parte di loro è asintomatica. Io stesso sono positivo e sono in quarantena recluso nella mia stanza. Certo, il numero è alto, ma bisogna anche dire che di questi nuovi positivi, nessuno è ricoverato in ospedale». Lo stesso è convinto che «il contagio è venuto da fuori e non è vero che un sacerdote sia il responsabile».

All’inizio del contagio era così tranquillo che si era affrettato a scrivere una lettera ai familiari per rassicurarli: «Carissimi familiari, sono a scrivervi a stretto giro per aggiornarvi prontamente visto le corbellerie che mi è stato detto sono riportate su alcune testate giornalistiche che per fare guadagno fanno terrorismo psicologico mistificando la realtà». Ma padre Vittorio mai avrebbe immaginato che il maxi focolaio scoppiato nella Rsa dell' Istituto Don Orione di Avezzano, sito in pieno centro ad Avezzano, fosse inarrestabile. Il quadro complessivo fatto dall'Asl dopo gli ultimi test dice che ad oggi ci sono 103 contagiati: 86 ospiti e 17 operatori sociosanitari.

«Alla luce di questi numeri, la struttura resterà chiusa fino a quando il problema non sarà risolto» spiegano alla Asl. L'unità resterà blindata per almeno altri 10 giorni. Non verranno accolti nuovi pazienti fino a quando non si saranno azzerati gli effetti della scia di contagi da coronavirus emersa nei giorni scorsi. Il sindaco, Giovanni Di Pangrazio, intanto ha disposto il commissariamento della Rsa : «Sarà la dottoressa Sabrina Cicogna, aquilana , il commissario della struttura e i dottori Carmine Viola e Rossella De Santis, avezzanesi, i due sub commissari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA