Pescara, armi e soldi vicino ai binari: scoperto il nascondiglio dei rapinatori

Pescara, armi e soldi vicino ai binari: scoperto il nascondiglio dei rapinatori
1 Minuto di Lettura
Lunedì 8 Giugno 2020, 15:50 - Ultimo aggiornamento: 21:33

Il muro di contenimento della strada vicina al tracciato ferroviario di Pescara era diventata il nascondiglio perfetto per i rapinatori della zona, dove custodire armi e contanti. A scoprirlo i poliziotti della Squadra Mobile Sezione Antirapina che, venerdì pomeriggio, allertati da diverse segnalazioni arrivate da più cittadini sul viavai in quella zona di persone soprattutto di notte, hanno effettuato un sopralluogo.

Nascoste tra la vegetazione gli agenti hanno trovato due buste di plastica con all'interno 38mila euro divisi in banconote da 50 euro e in 7 mazzette sigillate e sfuse. Nell'altra, all'interno di un asciugamano, una pistola scacciacani Bruni con cane armato con caricatore rifornito di 9 cartucce con munizionamento a salve e 40
cartucce Fiocchi custodite all'interno di una rastrelliera in plastica nera. Sono in corso ulteriori approfondimenti finalizzati riscontrare la provenienza del denaro sequestrato e l'utilizzo della
pistola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA