ROMA

Maker Faire, con il bracciale GET si parla al telefono portando il dito all'orecchio

Sabato 17 Ottobre 2015
Parlare al telefono usando il dito indice come un auricolare non è più roba da film. Alla Maker Faire di Roma 2015 fa scalpore un'invenzione semplice e incredibile: si chiama GET ed è un bracciale che dialoga tramite bluetooth con il nostro smartphone, vibra quando arriva una telefonata e trasmette il suono della voce della persona che ci sta chiamando al nostro orecchio attraverso le ossa della nostra mano.



A inventarlo (per adesso è ancora un prototipo) è stato un ragazzo di Roma, Edoardo Parini. GET non è altro che l'evoluzione degli smartwatch: è un braccialetto in tessuto, non ha display e non ha tasti. Ha un microfono integrato e permette di rifiutare o rispondere alle chiamate con la semplice rotazione del polso. Tramite un'innovativa tecnologia, il bones conduction (la conduzione del suono attraverso le ossa) ci permette non solo di parlare al telefono, ma anche di ascoltare in tutta privacy le notifiche WhatsApp, Twitter, l'arrivo di mail e sms. E' attiva su Eppela una campagna di crowdfunding per finanziare la messa sul mercato di GET. Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 11:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma