MALTEMPO

Roma, Infernetto sott'acqua: «Prigionieri in casa, nessuno ci soccorre»

Venerdì 31 Gennaio 2014 di Giulio Mancini

La pioggia, una tromba d'aria nella notte e una potente mareggiata: sul litorale la furia degli elementi della natura ha causato danni pesanti e l'impossibilità di spostarsi. La situazione più critica si registra all'Infernetto: si segnalano inondazioni con un metro d'acqua sul livello stradale nella zona dove due anni fa morì un cingalese di 32 anni travolto da un'onda di piena dei canali, tra via Alaleona e via Cortopassi. "Abbiamo chiesto i soccorsi e non si è visto nessuno per ore. Sono le 9,40 e con la famiglia ci siamo dovuti riparare al piano alto di casa perchè sotto è tutto allagato" contesta Carlo Gessi che già due anni fa subì danni pesantissimi per l'esondazione del canale di bonifica. "Com'è possibile che in questi due anni non siano state fatte le opere per impedire un tale disastro che mette a repentaglio la vita di tante persone" aggiunge Stella Graziosi del locale comitato di quartiere.

Riguardo alla viabilità, è chiusa la via Cristoforo Colombo in direzione Ostia all'altezza del Fosso di Malafede, tra via di Mezzocammino e via di Malafede e in corrispondenza di via Pindaro. Inoltre prestare attenzione per i semafori non funzionanti. Via del Mare non è percorribile nella galleria di Acilia, inondata da mezzo metro di acqua e fango: deviazioni su via dei Romagnoli. Su via Ostiense chiusura temporanea, difficoltà di circolazione all'altezza di via della Stazione di Ostia Antica, Circolazione interdetta anche su via del Fosso di Dragoncello.

Allagato l'ingresso e alcune stanze del poliambulatorio Sant'Agostino a Ostia. Un metro e venti centimetri di acqua in diverse abitazioni di Bagnoletto, in particolare in via di Albosaggia e in via Ferrero, che i volontari di protezioneciviole hanno evacuato dai residenti. I carabinieri sono dovuti intervenire a sedare gli animi per una protesta spontanea contro i tecnici del Consorzio di Bonifica presso il canale Bagnolo: si contesta il difettoso funzionamento delle pompe idrovore."E' scandaloso che con un allerta meteo dichiarato da diverse ore questo impianto non abbia funzionato e abbia rallentato proprio nel momento di massimo picco delle precipitazioni" denuncia Marco Fagnani del Comitato di Quartiere Bagnoletto. Situazione drammatica a San Francesco di Acilia e a Madonnetta. "Mio padre a Madonnetta ha casa sommersa dall acqua: dall'ufficio quando siamo riusciti a prendere la linea con i vigili del fuoco ci hanno detto che c'è solo una squadra oggi in turno" polemizza Michela G.

L'acqua ha invaso la chiesa di Nostra Signora di Bonaria, a Ostia, ed il parroco ha dovutom annulare le messe del mattino.

Un pino di grosse dimensioni è caduto sulla sede stradale di via Egidio Garra a Casal Bernocchi, fortunatamente in quel momento sgombera di auto.

"Abbiamo istituito la sala operativa della protezione civile presso l'Ufficio tecnico in coordinamento con la Polizia locale di Roma capitale al numero telefonico 06.69613876 e stiamo monitorando i canali con il Consorzio di Bomnifica" segnala il presidente del X Municipio, Andrea Tassone.

Danni pesanti per la mareggiata a Capocotta: le dune sono state dimezzate dalla furia delle onde. Una tromba d'aria che si è abbattuta sulla costa intorno all'una e mezza ha scoperchiato diverse decine cabine negli stabilimenti Bettina Beach e Peppino a Mare.

Il Comune di Fiumicino comunica che a causa del maltempo dalla notte le linee telefoniche dell'amministrazione. Si ricorda che per segnalare situazioni di emergenza causate dal maltempo è possibile contattare la Protezione civile di Fiumicino ai numeri 06/6521700 oppure 3404618534.

Ultimo aggiornamento: 16:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili