Marito a domicilio, arriva l'azienda che sostituisce l'uomo nei lavori di casa

Mercoledì 8 Aprile 2015 di Cristina Montagnaro
«Se tuo marito ha appeso gli attrezzi al chiodo, ci siamo noi». Questo lo slogan della campagna pubblicitaria realizzata da una piccola azienda di Cuneo, che si è allargata in tutta Italia e si chiama “marito a domicilio”, risolve i piccoli problemi domestici sia delle famiglie sia dei single.



Un rubinetto che perde, lavori di giardinaggio che aspettano da tempo, la doccia che non funziona, l’ armadio da montare o le pareti da imbiancare, niente paura ci pensa il marito a domicilio. Ed è così che circa 5 anni fa Dario Gancia, 37 anni, ha messo in piedi questa impresa di servizi, mettendo in contatto una serie di professionisti, falegnami, muratori, esperti di bricolage.



“Quasi per scherzo, perché una volta sono andato a riparare una tapparella ad una cara amica di mia moglie e lei, quando ho finito il lavoro –racconta Gancia- mi ringraziò, dicendo che aveva trovato il suo marito a domicilio. E così, abbiamo deciso di usare questa parola, di farne un logo e abbiamo iniziato a creare dei volantini per farci conoscere”.



Era il 2010 e sono partiti da Cuneo con un investimento a capitale zero, perché finanziati dalla Provincia e piano piano si sono allargati a tutto il territorio nazionale: ad esempio operano a Roma, Bologna Milano e Trapani. Gancia tiene a precisare che non ha nessun dipendente “ma affiliati e siamo una settantina e io da solo ho fatturato intorno ai 180 mila euro”.



Vediamo come funziona il servizio: la tariffa per un’ora di lavoro è di 20 euro e il costo dei materiali è attribuito al cliente. Basta contattarli per telefono o per mail, prendere un appuntamento e arriva il marito a domicilio, per adempiere i piccoli lavori domestici: falegnameria, muratura o cancelli che non si aprono.

Si tratta di lavoretti che in alcuni casi diventano anche più impegnativi come la ristrutturazione di un bagno o i lavori di facchinaggio.



Per le prospettive future? Gancia risponde: “Guardiamo anche oltre confine, abbiamo aperto ‘marito a domicilio’ anche in Perù e tra poco negli Stati Uniti d’America, a San Diego e puntiamo a crescere ancora”. Ultimo aggiornamento: 19 Agosto, 18:29

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma