Muore schiacciato da un rimorchio, Federico una vita per il calcio e lo studio ad Agraria

Federico Gentili
di Maria Letizia Riganelli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 28 Maggio 2021, 06:05 - Ultimo aggiornamento: 10:14

Muore schiacciato dal rimorchio di un trattore. Federico Gentili ventinovenne di Oriolo Romano è morto ieri in strada Montarone a Viterbo, travolto dal carico di un rimorchio. Il ragazzo stava percorrendo la strada quando un trattore che trasportava un imponente carico di letame ha sbandato finendo sopra la sua autovettura.

Auto finisce sotto un trattore muore un giovane di Oriolo

Per Federico Gentili non c’è stato niente da fare. Il 29enne era un brillante neo laureato della Tuscia. A marzo scorso aveva discusso la tesi finale. Un lavoro sulle tecnologie innovative di precoltivazione di specie forestali dalla vivaistica alla coltura indoro. Una tesi apprezzata, ancora presente sul web. Ieri avrebbe dovuto incontrare alcuni compagni di corso proprio a Viterbo, dove era arrivato in mattinata. Ma un mezzo agricolo ha interrotto la sua via. Federico era anche un amato calciatore. Da ieri pomeriggio la sua foto con la sciarpa del Fidene campeggia sui siti di calcio della Tuscia. Una carriera calcistica iniziata nelle giovanili del Ladispoli, poi nella juniores d’élite del Canale Monterano per poi passare nel Monterosi in Eccellenza. Ad agosto si era trasferito alla Fortitudo Nepi.

Auto finisce sotto un trattore a Castel d'Asso: morto giovane di 29 anni. bomber di calcio


Lo scontro è avvenuto pochi minuti dopo le 13 all’incrocio tra strada Montarone e Ponte del Diavolo a pochi metri dalle terme di zona Castel d’Asso. Durante l'incidente il rimorchio del mezzo agricolo si sarebbe rovesciato perdendo il carico di fertilizzante organico trasportato e schiacciando l'autovettura di Federico con il suo peso. Mezzo che poi sarebbe capottato in una scarpata. A gestire il mortale e le pesanti ripercussioni sul piano viario la polizia locale guidata dal comandante Federico Vinciotti, con l’ausilio dei vigili del fuoco di Viterbo impegnati nel recupero della vittima con otto unità di personale, un mezzo pesante, un fuoristrada e un'autogru.

Per rimuovere il trattore e soprattutto il rimorchio pieno di letame finito in una scarpata ci sono volute più di 5 ore. Nel frattempo sia strada Monterone che strada ponte del diavolo sono rimaste chiuse al traffico.
Per riuscire a rimuovere il mezzo agricolo i vigili del fuoco hanno utilizzato una gru e un altro trattore come leva. Operazione complesse che non hanno permesso di riaprile le strade prima delle 18. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA