Montefiascone, il Tar riammette la lista di Giulia De Sanctis: «Attendevamo con fiducia»

Giulia De Santis
di Renato Vigna
2 Minuti di Lettura
Sabato 18 Settembre 2021, 06:35 - Ultimo aggiornamento: 09:54

“Montefiascone merita – De Santis sindaco” riammessa dal Tar: il Tribunale amministrativo regionale si è pronunciato contro il ricorso incidentale presentato due giorni fa dal candidato avversario, Andrea Danti, e ha accolto invece quello principale depositato mercoledì dagli avvocati di Giulia De Santis, contro l’esclusione decisa dalla commissione elettorale circondariale, insediata in Prefettura. La corsa per le amministrative a Montefiascone vede di nuovo due compagini in sfida.

“Abbiamo atteso con fiducia la pronuncia del Tar. Adesso che c’è l’ufficialità continuiamo a stare in mezzo alla gente a parlare di programmi e progetti. L’unica campagna elettorale che volevamo fin dall’inizio, quella per il paese, tra la gente”, ha commentato a caldo l’aspirante sindaco appoggiata da Pd, Patto civico, Sinistra di Montefiascone, Comitato civico Montefiascone rinasce e membri della società civile.

La lista capitanata da De Santis era stata esclusa domenica scorsa per assenza del simbolo al momento della presentazione della lista. Ma 8 giorni prima, quando il segretario comunale di Montefiascone aveva ricevuto la documentazione, non aveva ravvisato irregolarità, come risulta dal verbale redatto e sottoscritto: il simbolo c'era, allegato al fascicolo. Ora il Tar ha riconosciuto la bontà delle procedure seguita da "Montefiascone merita".

© RIPRODUZIONE RISERVATA