Civita Castellana, nonna coraggio, picchia i ladri e li mette in fuga

Civita Castellana, nonna coraggio, picchia i ladri e li mette in fuga
di Ugo Baldi
3 Minuti di Lettura
Sabato 3 Dicembre 2022, 19:14

Tempi duri per i ladri che “frequentano” le case nei paesi della bassa Tuscia.

A Civita Castellana una nonna coraggio ne ha messi in fuga due, a Corchiano altri due sono stati chiusi in una stanza dal proprietario, ma sono riusciti a fuggire.

Prima di copertina per la settantenne di Civita Castellana, di origini marchigiane e che abita in via Martiri di Cefalonia. Si è trovata faccia a faccia con due balordi, dall’apparente età di trenta anni, che uscivano dal suo appartamento dove avevano appena rubato della bigiotteria senza valore, sicuramente scambiata per oro.

Senza un minimo di paura, la nonnina li ha affrontati a muso duro come una furia, ha abbozzato anche un corpo a corpo con i due sconosciuti per fermarli; gli ha urlato in faccia la propria rabbia, li ha colpiti con il bidone della spazzatura (era appena scena a buttare l’immondizia) e poi una volta che ha preso ancora più coraggio, li ha rincorsi per le scale. Uno dei due ladri è anche scivolato nella fretta di darsela a gambe e forse si è anche ferito. I primi a complimentarsi sono stati i vicini di casa, messi in allarme dal trambusto, poi i carabinieri che nel frattempo sono arrivati sul posto e il marito che stava rientrando a casa. «La conosco troppo bene – ha detto quest’ultimo – sapevo che è una donna determinata e decisa, ma questa volta ha sorpreso anche me».

Le indagini delle forze dell’ordine hanno rilevato che i due ladri, abbastanza sprovveduti, già avevano visitato in precedenza un appartamento sullo stesso piano senza portare via nulla anche in questo caso.

Anche a Corchiano è andato a vuoto un colpo. Il proprietario è rientrato in casa all’improvviso e ha scoperto all’interno una coppia di ladri già si era impossessata di oro e soldi e stava per darsi alla fuga. I due hanno tentato di nascondersi in una stanza nella speranza di farla franca, ma scoperti sono stati chiusi dentro dallo stesso proprietario, che non si è perso di coraggio ed ha avvertito i carabinieri. A quel punto i malviventi, vista la mala parata, hanno lasciato il malloppo in terra e sono usciti da una finestra laterale facendo perdere velocemente le tracce.

Purtroppo in questi ultimi giorni si registra un aumento anche di colpi andati a segno. Come è accaduto a Parco Falisco frazione di Fabrica di Roma e Gallese dove i ladri sono riusciti a portarsi via qualche oggetto d’oro e denaro in contante. Per questo motivo i carabinieri hanno alzato il livello di guardia nel tentativo di contrastare un fenomeno che sembra aver ripreso quota in maniera consistente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA