La Viterbese in partenza per Catania dovrà blindare la difesa

Markic
di Paolo Graziotti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 31 Marzo 2021, 08:10 - Ultimo aggiornamento: 15:18

La Viterbese fa la conta dei disponibili in vista della trasferta di sabato prossimo allo stadio Massimino di Catania e cerca di lavorare al meglio per il progetto difesa sicura, dopo aver incassato 7 reti nelle ultime cinque partite. Proprio in quest'ottica si cercherà di recuperare Toni Markic, indisponibile domenica scorsa nella partita casalinga giocata contro il Potenza, a causa di alcuni problemi muscolari. Allo stesso tempo però si confida anche sul completo recupero di Mbende dopo il recente infortunio. Il difensore gialloblù, che tornerebbe a Catania da ex visto che la scorsa stagione militava proprio nelle file della formazione etnea, era già stato schierato come titolare domenica scorsa anche se non era ancora al meglio.

Se la difesa, che al momento è in reparto sotto la lente di ingrandimento, spera di recuperare tutti i propri effettivi sarà più difficile vedere il centrocampo al completo. Viste le difficoltà legate al recupero di Nicholas Bensaja, infortunatosi alla caviglia la settimana scorsa in allenamento. La Viterbese si potrebbe schierare Quindi con lo stesso centrocampo della scorsa giornata formato da Adopo, Salandria e Palermo. Proprio la partita della stagione scorsa, giocata a Catania, fu la prima di una lunga serie nelle quali la Viterbese della gestione legata alla presidenza di Marco Romano è stata costretta a recriminare per una decisione arbitrale avversa. In quell'occasione la squadra etnea si mpose Infatti per 1-0 grazie ad un calcio di rigore realizzato da Ciccio Lodi. Il problema è che la massima punizione a favore del Catania fu concessa per un presunto fallo di mano di Besea, che invece anche dalle dalle immagini sembrava aver toccato il pallone con la testa.

Oltre a guadagnare punti vitali per poter arrivare il prima possibile alla fatidica quota salvezza, sabato prossimo a Catania la Viterbese può riscattare anche la sconfitta dello scorso 15 settembre 2019. La partita di sabato prossimo sarà arbitrata da Marco Acanfora di Castellammare di Stabia, Il fischietto campano ha ultimamente diretto la Viterbese In occasione della partita che i gialloblù hanno disputato allo stadio Enrico Rocchi lo scorso 23 dicembre e terminata con il punteggio di 2-2. Dalle decisioni del giudice sportivo di ieri non è arrivata nessuna squalifica per giocatori gialloblù. Dopo il cartellino giallo rimediato domenica scorsa contro il Potenza, l'attaccante brasiliano Murilo è andato però in diffida. In Sicilia la punta dovrà stare attento a non rimediare quindi un'altra ammonizione, altrimenti scatterebbe la squalifica automatica che non gli permetterebbe di giocare la partita in programma nel posticipo serale di lunedì 12 aprile allo stadio Enrico Rocchi contro la Casertana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA