Giorgio Armani disegna l'abbigliamento del Napoli

Video
EMBED

Maglia azzurra con collo e maniche blu scuro, seconda maglia rossa con estremità azzurre e terza maglia bianca con finiture giallo oro. Questo il tris delle nuove magliette del Napoli che ha cambiato fornitore dopo l'accordo tra Giorgio Armani con il presidente del club azzurro Aurelio De Laurentiis per la stagione 2021-2022 attraverso il
marchio EA7 che vestirà la squadra del Napoli.

Armani è già impegnato nello sport, ricorda il Napoli, vestendo la Nazionale Olimpica, il basket con l'Olimpia Milano fino al calcio e da oggi EA7 sarà il nuovo sponsor tecnico del
Napoli in una forma di collaborazione innovativa con la società di Aurelio De Laurentiis. L'accordo prevede, per la prima volta, lo studio della creatività delle divise ufficiali di gara e del materiale tecnico della prima squadra e della Primavera, che saranno prodotti e commercializzati dalla Società Sportiva Calcio Napoli.

Le divise comprendono le maglie ufficiali dei giocatori, dal caratteristico fondo azzurro e di altri colori che verranno presentate dagli stessi calciatori anche attraverso un video che
sarà disponibile sul web, sulle tv. Lo stilista ha condiviso con la Società Sportiva Calcio Napoli che una parte degli utili provenienti dalla commercializzazione dei prodotti creati verrà destinata al territorio e al bene comune. La collaborazione, sottolinea il Napoli nella nota di presentazione, conferma il legame di Giorgio Armani con il mondo del calcio. Un dialogo in continua evoluzione che si esprime attraverso la creazione di abbigliamento formale e tecnico e che nasce essenzialmente da valori condivisi: lealtà, impegno, gioco
di squadra, gli stessi valori che ha sempre coltivato anche Aurelio De Laurentiis.

Le nuove maglie faranno il loro esordio ufficiale domenica sera al Maradona nella prima di campionato contro il Venezia. Il club presenta le nuove maglie anche sui social con un video che si apre con immagini di sport olimpici per elencare «le virtù del guerriero» espresse in gara, poi appaiono delle immagini di Maradona prima di una carrellata di inquadrature della rosa attuale, da Zielinski a Fabian Ruiz, da Insigne a Mertens e
Osimhen.