Sanremo 2021, Irama: «L’arte è vocazione e allenamento. Il colore di una lacrima? Quello della vita»

EMBED

Sanremo 2021 non è andato esattamente come Irama si sarebbe aspettato ma, nonostante tutto, sul palco dell’Ariston la sua presenza è stata forte e l’attitudine percepibile. “Secondo me è nei momenti di sofferenza che ti accorgi di avere uno spirito che ti scuote dentro – ci ha raccontato Irama – nei momenti che non puoi decidere tu e che non controlli. Nella canzone trovi la vena malinconica trovi nei violini molto acuti e saturi, che ti feriscono, ma anche in alcuni passaggi del testo come all’inizio, quando dico che non sarà la neve a spezzare un albero”. “Ho avuto la fortuna di essere cresciuto con il cantautorato ma contaminato con tanti generi – continua il cantautore – La verità è una parola chiave: quando una cosa non è sincera può piacere tecnicamente ma la gente vive di sincerità e non di tecnica. La musica vive di verità e la tecnica deve servire a portare quella verità”. Intervista di Paola Maria Farina / Foto di copertina Nicolò Parsenziani da Ufficio Stampa MA9Promotion
Sanremo: ecco chi c'è dietro il brano 'Voce' di Madame


ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA