Massaggi con 'happy ending': 5 arresti e sequestro del centro a Cecchina

EMBED
I carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 5 persone, ritenute responsabili a vario titolo di induzione e sfruttamento della prostituzione. Le indagini, durate circa 9 mesi, si sono concentrate su un centro massaggi di Cecchina di Albano Laziale, in cui, oltre ai massaggi, venivano offerte prestazioni di carattere sessuale dopo il pagamento di un compenso aggiuntivo che variava dai 50 ai 100 euro. L’attività illecita all’interno del centro, che è stato sottoposto a sequestro, era gestita da una famiglia cinese e da una 36enne romana che, con la qualifica di estetista, fungeva da prestanome. Come esito dell'operazione 4 cittadini cinesi sono finiti in carcere, mentre per l'italiana sono scattati gli arresti domiciliari.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti