Renzi lascia il Pd, con lui anche 30 parlamentari

EMBED
«Ci dispiace. Un errore dividere il PD, specie in un momento in cui la sua forza è indispensabile per la qualità della nostra democrazia». Così su Facebook il segretario dem Zingaretti ha commentato l'uscita dal partito democrato di Matteo Renzi. L'ex presidente del Consiglio ha chiamato nella serata di ieri il premier Conte per annunciargli l’addio al partito, dove secondo lui manca un progetto per il futuro, ma rassicurandolo sul suo sostegno al governo. ll suo nuovo movimento nascerà in Parlamento con un gruppo autonomo alla Camera e una componente nel misto al Senato. Trenta i parlamentari pronti a seguire l'ex premier che sui social ammonisce: «La politica richiede proposte e coraggio, non solo giochi di corrente. Noi ci siamo».

ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani