Sudan, firmata "dichiarazione costituzionale": popolazione in festa

EMBED
Il consiglio militare e i leader delle proteste in Sudan hanno firmato una "dichiarazione costituzionale" che apre alla transizione al potere civile. Alla cerimonia per la firma erano presenti capi di Stato, premier e dignitari provenienti da varie nazioni. L'accordo è arrivato dopo otto mesi di proteste, inizialmente contro il leader autocratico Omar al-Bashir, destituito ad aprile, poi contro il regime militare che lo ha deposto. Festa nelle strade della capitale.

AstraZeneca, Speranza: «Stop vaccino per gli under 60»