Liberate migliaia di zanzare contro la febbre dengue in Brasile

EMBED
I laboratorio di stato brasiliano Fiocruz ha liberato ieri 10mila zanzare che trasportano un batterio che impedisce loro di trasmettere la dengue e che serve anche a minare la riproduzione degli insetti che trasmettono la malattia. Il rilascio delle zanzare è stato effettuato in una favela di Rio de Janeiro, come parte della campagna ‘Eliminare la dengue: la sfida del Brasile’. L’operazione rientra in un programma più vasto, internazionale, per testare questo metodo per sconfiggere la malattia in diversi paesi. I ricercatori hanno iniettato il batterio Wolbachia, presente nel 60% degli insetti del mondo e innocuo per gli esseri umani, nel tipo di zanzara che trasmette la dengue. L’esperimento è stato già provato in alcune parti dell’Australia, Indonesia e Vietnam e la zona scelta nel sud America è stata la favela nel nord di Rio. L’obiettivo è anche che le generazioni future di zanzare ereditino il bacillo. Secondo il ricercatore del progetto in Brasile, Luciano Moreira “occorrerà un paio di anni prima di osservare l’impatto dell’esperimento sulla riduzione dei casi di dengue. In Brasile sono stati registrati 1,5 milioni di casi e finora questa malattia ha ucciso 336 persone in Brasile.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili