Pakistan, legge blasfemia: risoluzione Ue. Procaccini (Ecr): «Primi perseguitati sono islamici»

EMBED

Bruxelles, 29 aprile 2021 «Si chiamano Shaguft e Shafqat i due coniugi cristiani condannati a morte in Pakistan per aver mandato un sms che secondo la legge è blasfemo. Potrei citare tanti altri casi di persecuzione ai cristiani, ma la maggior parte dei perseguitati dalla legge sulla blasfemia in Pakistan sono di fede mussulmana. Abbiamo adottato una risoluzione in Ue per fare in modo che questa legge non venga mai più applicata». Così Nicola Procaccini, del gruppo Ecr, dopo l'adozione in Ue della risoluzione che valuta la situazione dei diritti umani in Pakistan con 681 voti a favore, 3 contrari e 6 astensioni. Ecr Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Movida, Gianluca Vacchi in consolle a Roma e il pubblico balla (senza mascherine)