Sea Watch, Salvini contro la capitana della nave: «Sbruffoncella che fa politica»

EMBED
"I confini di uno Stato sono sacri, le leggi dello Stato si rispettano, la Costituzione italiana parla di difesa dello Stato come dovere. Chi sbaglia paga, non solo la sbruffoncella della comandante che fa politica sulla pelle degli immigrati", questo lo sfogo su Facebook del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sul caso Sea Watch.


LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani