Quattro ragazzi di Latina rifiutati da autista Uber a Londra: «Non voglio italiani»

Video
EMBED
Sono di Latina i quattro ragazzi che a Londra sono stati rifiutati da un autista Uber che non voleva a bordo passeggeri italiani. Lo rivela una consigliera comunale di latina, Valeria Campagna: «Esprimo solidarietà ai ragazzi di Latina rimasti vittime a Londra di un episodio discriminatorio. A questi ragazzi voglio dire che siamo loro vicini e colgo l’occasione per sottolineare quanto sia sciocca la discriminazione, in qualunque modo e per qualunque motivo venga a manifestarsi. Abbiamo vissuto situazioni simili verso i migranti, e da quando è iniziata l’emergenza coronavirus anche contro i cinesi. Oggi sono gli italiani all’estero a farne le spese, ingiustamente come sempre. L’invito, per tutti, dentro e fuori dall’Italia, è a restare calmi e a non fare sciocche associazioni di nazionalità con l’emergenza che a livello globale stiamo vivendo».