Napoli, giovane immigrato si tuffa e muore al Molosiglio. «Aveva mangiato poco prima»

EMBED
Un giovane di origini africane ha perso la vita dopo essersi tuffato nello specchio d'acqua di fronte via Molosiglio, a Mergellina. Nonostante i soccorsi del 118 e l'intervento dei sommozzatori della polizia di Stato, il ragazzo è deceduto poco prima delle 14 all'ospedale Loreto Mare. Secondo una prima ricostruzione delle forze dell'ordine, il giovane era in compagnia di un amico con il quale si era tuffato in acqua lanciandosi dalla scogliera dopo aver mangiato dei panini e altro cibo, come è stato raccontato da alcune persone che si trovavano nelle vicinanze. Pochi istanti dopo il tuffo, il giovane non è più emerso dall'acqua preoccupando l'amico e altri gruppetti di ragazzi affacciati sulla scogliera.
 
A quel punto sono stati allertati i soccorsi. I primi ad intervenire sono stati i sanitari del 118 a bordo delle motociclette della postazione Gesù-San Domenico Maggiore. L'autista e l'infermiere del servizio Moto 2 si sono arrampicati sulla scogliera e successivamente, hanno perlustrato lo specchio d'acqua a bordo di un gommone. Repentina anche l'azione dei sommozzatori della polizia di Stato, intervenuti insieme al 118 per recuperare il ragazzo che è stato caricato a bordo dell'ambulanza e trasportato di urgenza all'ospedale Loreto Mare dopo i primi interventi per rianimarlo. Il giovane, in stato di incoscienza, è deceduto poco dopo l'arrivo al presidio. Sul posto sono intervenuti anche i mezzi della Capitaneria di Porto e Guardia di finanza, intervenuti con l'elicottero per facilitare l'individuazione del ragazzo in acqua.

ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani