Circo Nazionale Lidia Togni: il ritorno a Napoli dal 23 dicembre

In foto Vinicio Togni
3 Minuti di Lettura
Martedì 21 Dicembre 2021, 17:42

Si chiama «Vittoria» lo spettacolo che celebra i 150 anni del Circo Nazionale Lidia Togni. Sotto il tendone itinerante attrazioni premiate al Festival internazionale del circo di Montecarlo. Vinicio Togni, figlio di Lidia e direttore artistico della produzione, ha scelto Napoli per il 50esimo anno consecutivo per festeggiare il centocinquantesimo compleanno del circo allestito in esclusiva per il pubblico napoletano con performance innovative in occasione delle prossime festività natalizie.

Il Circo Lidia Togni sarà, infatti, a Napoli Fuorigrotta, viale Giochi del Mediterraneo dal 23 dicembre 2021 al 13 febbraio 2022. Ci sarà un'overture molto rappresentativa con un balletto tutto al femminile per presentare la voce ufficiale di questo grande spettacolo, “Antony Vox” che accompagnerà il pubblico in un mondo magico. La ruota del grande rischio con assenza di gravità presentata dal duo Gutierrez, il trio di danza aerea acrobatica di Angelina dall'Ucraina e ancora Elena dalla Spagna e l'italiana Giorgia, attrazione femminile di altissimo livello.

Video

Le novità comiche eseguite dai clown capitanati dal mitico «Lele», il clown di casa Lidia Togni Leonardo Valle. E ancora il verticalista “El Murcia” che ogni sera fida a testa in giù altezze da brivido. Il giovanissimo Gabriel Arata giocoliere al buio con oggetti luminosi a velocità estreme. Il solista Juan Jose a 15 metri d'altezza facendo mantenere il fiato sospeso per i suoi lanci nel vuoto senza rete di protezione. Una delle novità è il ventriloquo Giampaolo Maltese che coinvolge il pubblico trasformandolo in pupazzo animato. 

I trapezisti volanti riescono sempre a far sognare con i loro volteggi nell'aria e con ogni spettacolo ci sarà l'incredibile triplo salto mortale della trupe “Vasquez Quesadas”. Quindi l'illusionismo riuscirà a dividere corpi umani e far apparire persone dal fuoco o farle sparire tra le spade per finire con la doppia bocca aperta del drago. Conterà i secondi e tenterà di tutto l'escapologo e illusionista Gabriele Depreti legato con una camicia di forza ed un incendio intorno ingoiato da una gigantesca bocca a 10 metri di altezza. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA