PAPA FRANCESCO

Papa Francesco ai cardinali consiglieri: la riforma è già in atto anche se si lavora alla Costituzione

Martedì 13 Ottobre 2020

Città del Vaticano - Il C6 - il consiglio dei cardinali che aiuta il Papa a ridisegnare la curia ed è incaricato di preparare la riforma delle riforme - si è riunito via web con Francesco per fare il punto del lavoro svolto quest'estate. Il testo finale che dovrebbe rimodellare la curia, snellirla, accorpando tanti dicasteri e rivedendo le loro funzioni, è quasi pronto. L'impresa si è rivelata più complicata del previsto. Il  lavoro particolarmente complesso ha richiesto anni e la riscrittura del testo con l'aggiunta di centinaia di emendamenti. I ritardi accumulati però non preoccupano il Papa che ha guidato la riunione collegato da Santa Marta.

 

Era da gennaio che il C-6 non si riuniva a causa del Covid. 

 

Durante i mesi estivi il Consiglio ha avuto modo di lavorare via internet sul testo della nuova Costituzione Apostolica la cui bozza aggiornata è stata presentata a Francesco. Secondo la prassi consueta, i dicasteri competenti stanno ora procedendo alla lettura del testo. L’incontro di oggi pomeriggio era stato convocato per riepilogare il lavoro fatto e per studiare come sostenere l’attuazione della nuova Costituzione, una volta promulgata. Nel suo intervento Francesco ha sottolineato come «la riforma sia già in atto, anche sotto alcuni aspetti amministrativi ed economici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA