Papa Francesco fa dimettere il vescovo indiano con moglie e figlio a carico

Papa Francesco fa dimettere il vescovo indiano con moglie e figlio a carico
di Franca Giansoldati
1 Minuto di Lettura
Martedì 11 Dicembre 2018, 16:00 - Ultimo aggiornamento: 16:04

CITTA' DEL VATICANO – L'indagine in India è durata un po' di tempo prima di rimbalzare in Vaticano, a Propaganda Fide e alla Congregazione per i Vescovi, per poi finire dritta sul tavolo di Papa Francesco che ha deciso di allontanare un vescovo indiano dalla guida della sua diocesi a Cuddapah, nello stato di Andrhra Pradesh. Formalmente il Papa ha accettato le dimissioni di Prasad Gallela, ma di fatto lo ha cacciato prima dei suoi 75 anni, visto che era accusato di avere distratto fondi diocesani per mantenere un buon tenore di vita alla moglie e a un figlio.

I giornali indiani si sono ampliamente occupati di questa bizzarra vicenda che aveva sollevato parecchio clamore. Nel frattempo il Vaticano ha nominato come amministratore temporaneo un anziano vescovo che dovrà prendere in mano le redini della situazione fino a nuova nomina. La diocesi, però, nel frattempo, ha diffuso un singolare comunicato di ringraziamento “per il lavoro svolto da Gallela”, il quale continua a negare le accuse di avere rubato denaro diocesano e di avere una moglie e un figlio.

L'agenzia cattolica Uca news conferma però la presenza di una specie di famiglia, mantenuta dal vescovo per quasi vent'anni. Le chiacchiere su questo vescovo si rincorrevano da tempo. Gallela è accusato anche di corruzione e di avere sperperato denaro diocesano.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA