Papa Francesco e la Chiesa cattolica in caduta libera nei sondaggi in Germania

Papa Francesco e la Chiesa cattolica in caduta libera nei sondaggi in Germania
di Franca Giansoldati
3 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Gennaio 2022, 10:43

Città del Vaticano – In Germania la Chiesa cattolica e il Papa risultano in caduta libera nei sondaggi a causa dello scandalo sulla gestione dei preti pedofili da parte delle gerarchie. La fiducia dell'opinione pubblica tedesca si sarebbe abbassata di altri 3 punti in percentuale nel 2021, rispetto l'anno precedente, arrivando al 12 per cento di coloro che continuano a riporre una “forte fiducia” nella Chiesa. La fiducia nel Papa, invece, appare un po' più alta, al 26%, ma si tratta di una percentuale notevolmente ridotta rispetto i primi anni di regno quando i sondaggi lo davano al 60% di gradimento. 

A determinare questo ulteriore calo potrebbero essere stati diversi fattori importanti, tra cui i risultati delle recenti inchieste in alcune delle diocesi maggiori – da Monaco a Colonia - che hanno fatto affiorare negligenze come sono stati affrontati in passato casi di abusi. A questo problematico aspetto si unisce anche la disaffezione della gente dovuta alle continue polemiche per le mancate riforme richieste: dalla benedizione alle coppie gay al sacerdozio femminile, dall'abolizione del celibato sacerdotale ad una maggiore trasparenza finanziaria.

A riportare i risultati del sondaggio effettuato dall'Istituto Forsa di Berlino riguardante la percezione dei tedeschi verso le Chiese (compreso quelle protestanti) è stata la KNA, l'agenzia dei vescovi cattolici. Dal sondaggio emerge che il 33% ha fiducia nella Chiesa evangelica mentre il livello più alto di fiducia viene riposto nel Consiglio Centrale degli Ebrei che si attesta al 43%. Al contrario, solo l'8% ha espresso una forte fiducia nell'Islam. L'istituto Forsa ha condotto il sondaggio alla fine del 2021 sentendo un campione rappresentativo di 4.038 persone.

In pratica su un totale di 36 istituzioni analizzate, nella classifica finale, solo i manager, l'Islam e le agenzie pubblicitarie hanno un livello di fiducia inferiore alla Chiesa cattolica. «Ciò significa che non solo molte istituzioni politiche, ma anche le chiese stanno perdendo la loro forza vincolante, che invece sarebbe importante per la coesione sociale», ha detto l'amministratore delegato di Forsa, Manfred Guellner, secondo quanto riportato dalla KNA.

Che le cose per la Chiesa cattolica non siano positive lo si evince dai numeri. Nel 2017, la Chiesa cattolica aveva un indice di fiducia del 28%. La fiducia nel Papa, invece, era scesa al 24 per cento durante il mandato di Papa Benedetto XVI anche se poi era risalita al 60% con Papa Francesco durante i primi anni di regno per poi tornare ad abbassarsi fino al 26% di questo sondaggio.

Le Chiese cristiane e il Papa generalmente godono di una fiducia più alta tra i sostenitori dell'Unione cristiano-democratica e dell'Unione cristiano-sociale rispetto agli altri partiti

© RIPRODUZIONE RISERVATA