Va a Padre Ibrahim Faltas il premio «Tommaso Moro»: «è un autentico mediatore di pace nel conflitto israel-palestinese»

Lunedì 16 Dicembre 2019 di Beatrice Martelli
TERNI    Lunedì 16 dicembre è stato conferito dall’Unione Giuristi Cattolici Italiani Sezione di Terni e dal Movimento Cristiano Lavoratori il premio internazionale «Tommaso Moro». Il premio viene annualmente conferito a una personalità che si sia distinta in ambito internazionale, «eccellendo nella testimonianza del valori cristiani, in particolare quelli di giustizia e pace». Il premio 2019 è stato consegnato a padre Ibrahim Faltas, nella cornice del Museo Diocesano dal Vescovo Giuseppe Piemontese. Padre Ibrahim Faltas, egiziano, presbitero francescano, è stato un «autentico operatore di pace, mediatore infaticabile, credibile testimone evangelico»: infatti, durante il conflitto israelo-palestinese ha sviluppato il progetto «Educare alla pace», per educare i giovani alla pace attraverso il dialogo verso un «incontro» tra le parti del conflitto. Padre Faltas, inltre, si è impegnato a favoredellas minoranza  dei cristiani arabi, perché non siano dimenticati. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani