Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terni, restano in carcere Omar e Andrea, in cella da sabato per la violenta rapina al Conad City di Arrone

Terni, restano in carcere Omar e Andrea, in cella da sabato per la violenta rapina al Conad City di Arrone
2 Minuti di Lettura
Lunedì 11 Aprile 2022, 19:41 - Ultimo aggiornamento: 12 Aprile, 08:48

TERNI - Restano in carcere Andrea Reka e Omar Kounounou, i due 18enni in cella a Sabbione da sabato con l'accusa di aver rapinato e ferito il titolare del supermercato Conad City di Arrone.

Lo ha deciso il gip, Barbara Di Giovannantonio, al termine dell'interrogatorio di garanzia svolto alla presenza dei legali dei due, Lorenzo de Luca e Francesco Mattiangeli.

I due si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

"Valuteremo le iniziative da intraprendere anche nei confronti della persona offesa" dice Mattiangeli al termine dell'interrogatorio del suo assistito che si era costituito nella caserma dei carabinieri nella tarda mattinata di sabato.

Omar e Andrea, classe 2003, che qualche ora prima avevano colpito in testa il titolare del supermercato di Arrone col calcio della pistola per portar via l’incasso della giornata, si erano vantati del loro “lavoro” con un selfie su instagram.

I carabinieri, che hanno condotto le indagini che hanno portato ai due arresti col coordinamento della procura ternana, stanno dando la caccia al terzo complice che la sera della rapina aveva fatto irruzione nel supermercato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA